A Hong Kong, una campagna per la salvaguardia dell’ambiente (The Face of Litter) ha preso letteralmente di mira chi inquina.

Il nostro pianeta infatti è messo a dura prova ogni giorno a causa dell’inquinamento e tutto ciò che ne deriva.

In pratica, a chi sporca, verrà prelevato il DNA rimasto nell’immondizia e, dopo aver combinato DNA phenotyping, ricerca demografica locale e una buona mano per disegnare, i volti delle persone che hanno sporcato saranno raffigurati sui cartelloni dei mezzi pubblici, sui social e sulle riviste

La collaborazione è fra Hong Kong Cleanup, Ecozine, The Nature Conservancy e Ogilvy.

Lascia un commento!