Fonte: http://www.boredpanda.com/chinese-mother-disabled-son-harvard/

Quando Zou Hongyan mise al mondo il suo unico figlio, nel 1988, delle difficili complicazioni lo lasciarono disabile alla nascita a causa di una paralisi cerebrale.

I medici della provincia di Hubei incoraggiarono la madre a consegnare loro il bimbo, opinione condivisa anche dal marito, dato che ritenevano che il piccolo avrebbe avuto una vita inutile e miserabile.

Nonostante ciò, Zou rifiutò queste affermazioni e divorziò dal marito, maturando un nuovo scopo nella vita: crescere e sostenere il proprio figlio anche qualora nessun’altra l’avesse fatto.

Zou fece almeno tre lavori nello stesso momento per sostenere la sua piccola famiglia, tra i quali anche la redazione di protocolli e la vendita di assicurazioni, riuscendo anche a trovare il tempo di giocare con il figlio per stimolare i suoi sensi e costruire le basi della sua intelligenza. Gli insegnò anche ad usare le bacchette nonostante le sue mani facessero fatica ad afferrarle.

“Non volevo che lui provasse vergogna per quei problemi fisici” ha dichiarato al South China Morning Post, continuando poi:”Essendo lui nato con disabilità in diverse parti del corpo, ero molto rigorosa con lui al fine di lavorare duramente per recuperare dove lui aveva più difficoltà”.

L’epilogo di questa storia è davvero fantastico: 29 anni dopo, lo stesso ragazzo, Ding Ding, è un laureato universitario di Pechino con un diploma di laurea in scienze ambientali e ingegneria. Di recente, inoltre, è anche stato ammesso ad Harward.

Possiamo solamente immaginare quanto sia orgogliosa questa mamma fortissima dei miglioramenti incredibili di suo figlio, e quando Ding Ding deve essere grato alla sua più grande sostenitrice.

Il vero amore di una mamma non conosce confini!

Fonte: http://www.boredpanda.com/chinese-mother-disabled-son-harvard/
Fonte: http://www.boredpanda.com/chinese-mother-disabled-son-harvard/
Fonte: http://www.boredpanda.com/chinese-mother-disabled-son-harvard/

Lascia un commento!