Fonte: trend-online.com

Gli ex manager di Depp hanno intentano una contro – causa nei confronti dell’attore (che a sua volta l’aveva intentata contro di loro) per dimostrare che i debiti che gravano su di lui sono attribuibili al suo stile di vita eccessivamente “spendaccione”, ma per il giudice non conta!

Teresa Beaudet, magistrato della Corte Superiore di Los Angeles, incaricata di occuparsi del caso, ha dunque ritenuto irrilevanti le argomentazioni addotte dai legali degli ex agenti della celebrità, i quali affermavano che Depp arriverebbe a spendere circa due milioni di dollari al mese.

Tale condotta sconsiderata avrebbe portato l’attore ad accumulare debiti per un totale di 40 milioni di dollari; al contrario, secondo Johnny, le motivazioni del suo tracollo finanziario sarebbero da ravvisare nella condotta negligente dei suoi due ex manager.

Il 10 luglio, ad ogni modo, la giudice ha dato, almeno su questo fronte, ragione alla star di “Blow”. Siamo in attesa di ulteriori sviluppi!

Lascia un commento!