bergamonews.it

E’ successo a Sabaudia: Valerio Catoia, giovane atleta Down diciassettenne, stava giocando in riva al mare insieme al suo papà e alla sua sorellina, quando ha sentito le urla di due bimbe, una di 10 e l’altra di 14 anni, che chiedevano aiuto.

I due Catoia si sono immediatamente tuffati al fine di salvare le due bambine in difficoltà: mentre la più grande è stata aiutata dal padre di Valerio, la più piccola, che stava rischiando di annegare (aveva iniziato ad andare giù e a riemergere), è stata tratta in salvo da Valerio, che, dopo averla afferrata e averle tenuto la testa fuori dall’acqua, l’ha trasportata a riva, dove si erano già precipitati i bagnini del chiosco poco distante.

Grande entusiasmo da parte di tutta la spiaggia per l’impresa del giovane: numerosissimi sono stati infatti i complimenti all’indirizzo di Valerio che, insieme al suo papà, ha portato a compimento un’impresa davvero straordinaria, salvando due vite umane: un gesto doveroso, ma sempre bellissimo!

 

Lascia un commento!