Multe, prevenzione, sensibilizzazione a volte non bastano: in Islanda, a Ísafjördur, si hanno pensato bene di attrezzarsi usando l’arguzia!

Al fine di scoraggiare gli automobilisti dall’andare troppo veloci, l’amministrazione comunale ha introdotto delle strisce pedonali tridimensionali!

Già, avete capito bene!

L’insolita idea è stata partorita dalla Vegamálun, compagnia islandese, la quale ha sfruttato l’illusione ottica generata dal 3d per darla a bere ai guidatori, che, ingannati dall’apparente ostacolo, dovrebbero essere costretti a rallentare per evitare il presunto schianto.

A proposito delle strisce in 3d, dipinte nelle vie principali della cittadina, l’amministratore delegato della società ha dichiarato di essersi ispirato agli attraversamenti pedonali presenti in India, affermando che lì la trovata ha ridotto di molto il numero degli incidenti.

A Ísafjördur, infatti, l’introduzione delle strisce pedonali 3d è davvero recente (la proposta è stata approvata a settembre): non ci rimane che aspettare, dunque, il responso dei numeri!

Ad ogni modo, l’inaspettata trovata ha riscosso successo, dopo che in India, anche nella caotica Pechino!

Che arrivi il momento di introdurle anche in Italia?

Lascia un commento!