As a child, Montana beat cancer—twice. First at age 2 and then again at 15. Along the way, she dreamed of growing up to…

Pubblicato da Children's Healthcare of Atlanta su Domenica 24 settembre 2017

 

Solo 24 anni per Montana Brown ma una vita tutto fuorchè semplice: la ragazza ha già dovuto combattere per ben due volte contro il tumore, sconfiggendolo in entrambi i casi.

Oggi la giovane è riuscita a diventare infermiera specializzata in pediatria oncologica, entrando a far parte dello staff dell’AFLAC Cancer Center di Atlanta e realizzando il più grande sogno della sua vita.

Ma non è tutto: il centro medico in questione non è uno qualsiasi, bensì proprio quello dove Montana scoprì, a suo tempo, di essere malata e nel quale fu ricoverata.

Il tumore colpì la ragazza una prima volta quando aveva 2 anni, e successivamente dopo 13 anni: “Le infermiere erano bravissime” racconta la Brown ad ABC News, proseguendo poi: “Come lo erano state quando avevo due anni, ricordo i racconti di mia madre. Erano molto attente, l’amore che hanno mostrato a tutti noi è stato davvero fondamentale in quel periodo difficile”.

“Mentre studiavo ripetevo a me stessa che non avrei voluto fare nessun altro lavoro se non l’infermiera nei reparti di pediatria oncologica, e così è stato” dichiara Montana, che ha voluto prendere esempio dagli angeli che si sono presi cura di lei durante le sue malattie.

La giovane, di recente, ha postato su Facebook un bellissimo messaggio che recita così: “Ogni volta che sento ‘Benvenuti bambini’ e guardo il badge appeso alla mia maglietta, mi vengono le lacrime agli occhi. Mai avrei pensato che sarei arrivata così lontano, tornare qui dentro come membro dello staff e non più da paziente è meraviglioso e incredibile allo stesso tempo”.

Lascia un commento!