In una chiesa a Evaton, in Sud Africa, sta accadendo qualcosa di veramente molto insolito.

Gabola Church, istituita da Tsietsi Makiti, un vescovo di 52 anni ha proposto un’ iniziativa che sta conseguendo un grande successo, a tal punto da raggiungere, solamente in due mesi, i cinquecento membri!

Credits: Nairobi News

Makiti ha motivato la sua bizzarra iniziativa riferendosi alle sacre scritture, in cui Gesù trasforma l’acqua in vino. Ha aggiunto, inoltre, che vedere le persone battezzate con la birra felici e serene, gli fa credere che sia la cosa giusta e che vivano nella luce di Dio, come riporta OMGVoice.

Il termine “Gabola”, che significa “bere” in lingua Tswana, parlata in Sud Africa, ci dà un indizio importante: in questo luogo di culto, le persone vengono battezzate con la birra!  Come racconta il vescovo Makiti, la chiesa si apre a tutti coloro che non erano i benvenuti negli altri luoghi di preghiera, con la forte intenzione di ampliare il proprio progetto.

“Questo è uno spazio dedicato alle persone che si riuniscono in nome di dio, senza vergognarsi di essere bevitori”, riferisce il vescovo Makiti al Daily Sun.

Attualmente, la congregazione della Chiesa è costituita unicamente  da persone di sesso maschile.

Il vescovo Makiti afferma che la ragione di ciò è da ravvisare nel timore di mischiare i generi per colpa del comportamento degli uomini ubriachi nei confronti delle donne.

Ad ogni modo, il suo fine è quello di istruire gli uomini della sua chiesa e darà la possibilità alle donne di sposare la preghiera nel momento in cui saranno “ben preparate”.

Makiti, per giustificare la sua insolita iniziativa, cita i passi delle sacre scritture in cui Gesù trasforma l’acqua in vino, aggiungendo poi che sono la felicità e la serenità delle persone battezzate con la birra a fargli credere che tutto ciò sia giusto e che costoro vivano nella luce di Dio, come riportato da OMGVoice.

Voi cosa ne pensate?

Lascia un commento!