Loreto Aprutino: Piergiovanni e Riccardo Di Carlo , 18 e 20 anni, i quali hanno perso la mamma, Nadia Acconciamessa ed il papà, Sebastiano Di Carlo, nella tragedia di Rigopiano, riaprono la pizzeria nel giorno in cui il padre avrebbe festeggiato il 50esimo compleanno.

La “nuova gestione” del locale, che era stato aperto 5 anni fa, è stata possibile grazie ai sacrifici dei due ragazzi, entrambi studenti (il più piccolo presso la scuola superiore, mentre il maggiore presso l’università) e pertanto lavoratori part-time, nonché intenti ad occuparsi dei loro altri fratellini, tra i quali il piccolo Edoardo, che, in occasione della tragedia, fu estratto dalle macerie ancora in vita.

Ma fondamentale è stato soprattutto l’aiuto dei compaesani, che hanno aiutato i due giovani non solo dal punto di vista economico, ma anche riguardo alla gestione delle pratiche burocratiche del locale.

Un bellissimo regalo dedicato alla memoria di Sebastiano, che, vedendo i suoi ragazzi oggi, sarebbe sicuramente fiero di loro!

 

 

Lascia un commento!