Gabe Marshall,  9 anni, ci ha lasciati: il piccolo, originario della città di Hutchinson in Kansas, aveva un tumore al cervello.

La sua storia aveva commosso il mondo intero dopo che il suo papà, in segno di amore e vicinanza, si era tatuato sulla testa una cicatrice uguale a quella del figlio appena sottopostosi all’intervento: un gesto splendido divenuto subito virale sul web.

Ma il cancro si è ripresentato 6 mesi dopo l’operazione e per Gabe non c’è stato nulla da fare.
«Non mi piaceva quando mio figlio diceva che sembrava un mostro, per me era bellissimo», queste le parole del padre ai tempi, a proposito della cicatrice del suo cucciolo.

E’ stato lo stesso genitore, Josh Marshall, a dare su Facebook la notizia della morte del piccolo con queste parole: «Gabriel ha aperto le sue ali. Lui è il mio eroe, mi ha fatto capire cosa realmente sia la vita e come apprezzare tutto quello che ci dà».

Lascia un commento!