Gerber, colosso degli omogenizzati Usa, ogni anno sceglie un bimbo come proprio testimonial: quest’anno è toccato a Lucas, 18 mesi, nato a Dalton (Georgia), con sindrome di Down.

La Gerber farà apparire il volto del piccolo su tutti i propri canali sociali, nonché sulle proprie pubblicità e campagne.

Questo bellissimo avvenimento arriva quasi per caso: la mamma del bambino, Cortney, aveva saputo del concorso da altri genitori e aveva inviato uno scatto via Instagram del figlio quasi per gioco.

La foto ritraeva Lucas con uno sguardo tenerissimo, seduto con le gambine incrociate, una camicia verde ed un delizioso papillon a pois.

“Ogni anno scegliamo un bambino che possa rappresentare la lunga eredità Gerber:  – spiega Billy Partika, presidente della compagnia – che è intenzionato a mostrare come ogni bimbo sia un bimbo Gerber. Oggi la scelta perfetta è stata Lucas”.

I messaggi di entusiasmo e commozione sui social sono stati tantissimi: “Come mamma incinta di un bimbo con un cromosoma in più, la notizia di Lucas mi ha riscaldato il cuore. Grazie Gerber”, scrive una donna.

I complimenti sono giunti anche da Ann Turner Cook, oggi 92 anni, per 91 volto dei barattolini Gerber: “Non c’è onore più grande di rappresentare i bambini del mondo sono felice di partecipare alla celebrazione di Lucas” dichiara con orgoglio la signora.

50 mila dollari di premio andranno ai genitori, ma specialmente – come puntualizzano papà Jason e mamma Cortney – ad una piattaforma per stimolare la diffusione della conoscenza riguardo alla sindrome di Down.

Cortney, onoratissima, racconta del suo piccolo come di un bambino vivace e solare, con un grande amore per la musica.

Lascia un commento!