Fonte: https://www.facebook.com/fabiano.ettorre

“Hanno ucciso il cane eroe di Amatrice, Norcia e Campotosto. Kaos salvava gli umani, gli stessi umani che lo hanno avvelenato. Presenteremo una denuncia. Chiederemo inoltre al Governo una legge che che vieti la vendita ed il commercio di veleni e fitofarmaci, se non con ricetta che renda rintracciabile chi li compra”.

Queste le parole di Rinaldo Sidoli, responsabile comunicazione della onlus Animalisti Italiani, a proposito della morte da avvelenamento del pastore tedesco che aveva preso parte ai soccorsi dopo il sisma.

 

Leggere le parole del padrone, Fabiano Ettorre, fa molto male: “Non ho parole, non riesco a comprendere un atto così orribile” afferma l’uomo, che, come riporta La Repubblica, di professione fa l’addestratore, e ha trovato l’animale a mezzogiorno circa di ieri. Il cane, a sua detta, “era vivo almeno fino alle due del mattino, perché a quell’ora l’ho sentito abbaiare”. L’amarezza è tanta: “Per Kaos tenevo la porta di casa sempre aperta, una porta che non riesco ancora a chiudere perché spero di vederlo rientrare” afferma l’addestratore, che dedica un commovente post su Facebook all’amico scomparso.

 

Ciao amico mio !!!!! Hai lasciato un vuoto incolmabile per mano di una persona meschina .. continua il tuo lavoro lassù …

Pubblicato da Fabiano Ettorre su Sabato 28 luglio 2018

 

Perdonaci, Kaos.

Perdona l’uomo.

Quell’uomo che tu hai salvato, quell’uomo che, con ingratitudine e crudeltà, ti ha avvelenato.

Lascia un commento!