Un’operazione non ordinaria quello al quale si è sottoposto Sammy Basso, ragazzo di Schio affetto da progeria, anche nota come sindrome dell’invecchiamento precoce.

L’intervento al cuore, il primo nella storia su un paziente con progeria, si è svolto al San Camillo di Roma: il 23enne è stato operato una settimana fa e verrà dimesso domani: come riporta Fanpage.it, è stato il professor Francesco Musumeci, direttore dell’UOC di Cardiochirurgia del San Camillo di Roma, ad annunciarlo.

Il medico,  tra i massimi esperti a livello mondiale, ha guidato lui stesso l’equipe che ha svolto un intervento al quale solitamente si sottopongono persone molto anziane che avrebbe potuto avere non poche complicanze: Sammy, avendo il fisico minuto di una persona di 80 anni, possiede delle arterie molto piccole.

Ma il giovane, che, a parere dei dottori, avrebbe potuto massimo 13 anni, ha superato anche questa ennesima battaglia.

Leggiamo sul bellissimo post pubblicato dalla pagina Facebook Associazione Italiana Progeria Sammy Basso onlus:

“Sammy Basso SEI UN GLADIATORE!

‍♂️

Direttamente da Roma la prima foto del post-operatorio! Sammy, in questa immagine, era ancora sotto anestesia, ma felice e conscio del successo dell’operazione!
Un intervento che ha dell’incredibile!
Attraverso un piccolo foro nel costato è stata cambiata la valvola aortica ed è stata fatta un’angioplastica ad una coronaria, il tutto a cuore funzionante e in un caso limite quale può essere un paziente con progeria!
L’unica cosa che si conosceva dei rischi? Che erano altissimi, dalla morte in sala operatoria ai danni permanenti. Nella storia della progeria questa è stata una pietra di volta!

La prima domanda di Sammy all’infermiera:
“Sei l’arcangelo portiere?”
‍⚕️“No, sei in terapia intensiva!”
“Perfetto, allora sono vivo!”
(A riprova del fatto che non ha perso il senso dell’umorismo sotto i ferri)

Iniziamo ringraziando il prof. Francesco Musumeci per la professionalità e l’impegno messo in questo progetto,
Laura e Amerigo, i genitori di Sammy, che lo hanno accompagnato e sostenuto in questa difficile avventura.
Seguite la nostra pagina Associazione Italiana Progeria Sammy Basso, nei prossimi giorni vi terremo informati sugli sviluppi del post-operatorio e seguiranno molti altri ringraziamenti!”

Dal canto mio, non posso che fare tantissimi auguri di pronta guarigione al mio amico Sammy, che ho avuto il piacere di conoscere anni fa durante le riprese del mio docufilm “Resilienza”!

Forza Sammy, forza amico mio!

Segui Sammy su Facebook: www.facebook.com/sammysalamandra

 

Lascia un commento!