[GUARDA IL VIDEO]

Tre giorni fa Alessandro Angelotti, atleta con disabilità intellettiva, ha trionfato nel nuoto in acque libere ai Mondiali Special Olympics di Abu Dhabi, un’impresa straordinaria, e non solo per la vittoria.

Il ragazzo, che non sente e non parla, invece di compiere i canonici 1500 metri (2 giri da circa 700 metri l’uno) ne ha realizzati 3 a causa del giudice distratto che gliene ha fatto fare 1 in più.

Alessandro l’ha fatto, arrivando al traguardo e cadendo due volte, ma superando il traguardo con una determinazione impressionante.

Sentite cosa ci racconta su Facebook, a questo proposito, il Direttore Nazionale di Special Olympics Italia, Alessandra Palazzotti:

“Alessandro ha vinto l’Oro nell’Open Water: 1500 metri in acque libere, due giri da circa 700 metri l’uno. Ma la particolarità è che al secondo giro il giudice di gara si è sbagliato e gli ha fatto fare un terzo giro. Alessandro l’ha fatto, è arrivato al traguardo cadendo due volte, ma con una tenacia incredibile quel traguardo l’ha superato. Alessandro ci ha immediatamente raccontato che aveva fatto 3 giri quindi abbiamo fatto ricorso. Il ricorso è stato rigettato perché il giudice ha detto che l’atleta si era sicuramente sbagliato. Aveva fatto due soli giri. Ma Alessandro era sicuro. Allora abbiamo fatto un successivo ricorso, una sorta di appello. Il giudice è uscito dopo una mezz’ora…un ragazzo giovane, che ha riconosciuto il suo errore. Si, si era sbagliato. Quando l’abbiamo detto ad Alessandro, ha fatto un sorriso enorme..perche si…tutti noi gli avevamo creduto e abbiamo dato forza alla sua voce, quella di un atleta con disabilità intellettiva che non sente, non parla, ma ha le idee molto chiare. Questa mattina è stato premiato sul gradino più alto del podio…Oro per l’unico atleta ad aver fatto una distanza di circa 2100 metri!”

Insomma, una storia semplicemente fantastica che ci conferma, ancora una volta, la potenza e la bellezza della Resilienza: trasformare il limite in opportunità!

Sei grande, Ale!

Del resto, il video, che trovate qui sotto, parla da sé! Buona visione!

 

Lascia un commento!